Guida completa alle tecniche di trapianto capelli:  FUE, DHI, Zaffiro, FUT e Soft FUE

Capitolo 1: trapianto capelli

Capitolo 2: il trapianto capelli come funziona?

Capitolo 3: tecniche di trapianto capelli

Capitolo 4: post trapianto di capelli

Capitolo 5: trapianto capelli e rischi

Capitolo 6: trapianto capelli e costo

Capitolo 7: trapianto capelli in Turchia

Capitolo 3: Tecniche di trapianto di capelli

Terza parte della nostra guida al trapianto di capelli, siete a metà strada! Di cosa parleremo in questa guida?

Parleremo delle tecniche di trapianto di capelli. I più informati sapranno già di cosa stiamo parlando e avranno già informazioni a riguardo. Magari qualcuno saprà già quale tecnica di trapianto capelli vorrebbe. Altri non avranno idea di quello che stiamo dicendo. Siete comunque nel posto giusto.

Le tecniche di trapianto di capelli si differenziano in base al metodo di estrazione o innesto utilizzato nel trapianto di capelli. Le tecniche di trapianto di capelli sono tre: FUE (Follicular Unit Extraction), FUT (Follicular Unit Transplantation) e DHI (Direct Hair Implantation). Queste tre tecniche di trapianto di capelli indicano come l’intervento verrà eseguito e presentano varianti di procedura e tecniche di innesto o prelievo diverse.

In questo articolo esamineremo ogni singolo tipo e sottotipo e ti daremo informazioni su ogni tecnica chirurgica, la procedura, le caratteristiche, e a chi la tecnica di autotrapianto è più adatta. Iniziamo!

Intervento trapianto capelli: le 9 fasi dell’operazione di trapianto di capelli

Sei curioso di sapere come si svolge un intervento di trapianto di capelli e cosa fanno le equipe mediche durante la procedura?

  1. Visita preoperatoria
  2. La rasatura
  3. Preparazione all’intervento
  4. Trapianto di capelli e anestesia
  5. Prelievo
  6. Cura delle unità follicolari
  7. Apertura dei canali
  8. Innesto
  9. Cure postoperatorie

Ecco tutte le informazioni di cui hai bisogno!

N.B. Tieni a mente che le diverse tecniche di trapianto di capelli portano a variazioni della procedura. Nei paragrafi dedicati entreremo più in dettaglio su cosa cambia in base alla procedura.

Visita preoperatoria:


Il paziente incontra il medico ed inizia la visita preoperatoria. Il medico e il paziente discutono della situazione del paziente, la storia medica e i possibili risultati ottenibili. Questo è il momento di togliersi ogni dubbio del paziente e rispondere alle sue domande.

Il medico chiederà anche al paziente se ha subito precedenti trapianti di capelli, poiché chi ha subito precedenti trapianti dovrà comunicarlo al medico, in modo che questi sappia che tipo di innesti sono necessari.

La rasatura:


Il paziente verrà rasato (completamente o parzialmente) e verranno delineate le zone da riempire e la nuova linea d’attaccatura del capello (per rimediare alla stempiatura). In questo modo i medici sapranno quali zone riempire e fin dove spingersi, creando una nuova linea d’attaccatura. Il medico segnerà quindi l’area donatrice sulla nuca con una penna a inchiostro.

Preparazione all’intervento:


Si fa stendere il paziente in posizione prona (a testa in giù) e si procede disinfettando la zona da cui verranno estratte le unità follicolari. Si procede alla sedazione (in caso di Soft FUE) e all’anestesia locale e si aspetta finché questa non sia in pieno effetto. Il trapianto di capelli viene sempre eseguito in anestesia locale. La linea d’attaccatura deve essere naturale e personalizzata in base al paziente e ai suoi tratti somatici/età/preferenze.

Trapianto di capelli e anestesia:


Forse ti stai interrogando su come fare un trapianto di capelli con anestesia totale. Non puoi. L’anestesia generale porta una serie di rischi in più che non sono necessari in un trapianto di capelli. Qualora tu abbia ansia o paura, potrai richiedere un Soft Fue con sedazione. In nessun caso di trapianto di capelli l’anestesia generale verrà utilizzata.

Prelievo degli innesti:

Il metodo di prelievo determina quale tra le tecniche di trapianto verrà utilizzata. In ogni caso in questa fase è previsto il prelievo dalla zona della nuca (o dalle altre zone donatrici) delle unità follicolari che verranno innestate nelle zone calve o diradate.

Cosa viene prelevato? Quando si prelevano le unità follicolari (gruppi di bulbi piliferi) si estrae l’intero organismo del bulbo pilifero, con radice, derma e grasso circostante. Prelevando queste parti le unità follicolari attecchiranno completamente nella zona ricevente, portando alla crescita di nuovi capelli che si comporteranno esattamente come tutti gli altri.

Cura delle unità follicolari:

Le unità follicolari vengono pulite e conservate al fresco su garza sterile imbevuta da soluzione salina per mantenerle sane, idratate e in perfette condizioni. Apertura dei canali: Il paziente sarà in posizione supina (a pancia in su). Nella zona ricevente, la zona a cui mancano capelli, vengono aperti tanti microscopici canali. I canali sono fori minuscoli in cui verranno inserite le unità follicolari e da cui cresceranno poi i capelli impiantati. Ad esempio, se il tuo trapianto richiede 3500 unità follicolari, saranno necessari 3500 canali. I canali variano di dimensioni, da 0,75mm a 1,2mm. Nell’apertura dei canali si tiene presente il verso e la direzione dei capelli, fattori importantissimi per un trapianto di capelli naturale e di successo.

Innesto:


Finita l’apertura dei canali, una ad una verranno inserite le unità follicolari. Alcune unità presentano 2 bulbi (capelli) all’interno, altre 3 o addirittura 4. Questo varia da paziente a paziente e da zona o anche da singola unità follicolare. Una volta finito l’innesto l’operazione sarà conclusa.

Cure postoperatorie:


L’area verrà ancora una volta disinfettata e verrà applicata soluzione salina per idratarla. Verrà applicato un bendaggio nella zona donatrice per proteggerla e per assorbire eventuale fuoriuscita sangue o soluzione salina. Il paziente può tornare a casa!

Trapianto capelli e durata intervento: quante ore sono necessarie?

 

Un intervento di trapianto di capelli dura dalle 4 alle 8 ore circa. La durata di un autotrapianto varia in base alla situazione del paziente e al numero di unità follicolari che devono essere inserite.

Le Tecniche di Trapianto di Capelli in breve

Oggigiorno, le tecniche di trapianto di capelli più praticate sono:

    • FUE (Follicular Unit Extraction)
      • Soft FUE
      • FUE Zaffiro
      • Micro FUE
    • DHI (Direct Hair Implantation)
      • Trapianto senza rasatura
    • Trapianto FUT (Follicular Unit Transplantation)

Tecnica di Trapianto

Fase di Trapianto diversa

Cosa cambia?

Ideale per

FUE

Fase di Prelievo

Unità follicolari prelevate singolarmente

Tutti

Soft FUE

Fase di Prelievo + Medicazione

Unità follicolari prelevate singolarmente + Sedazione Cosciente

Paura, ansia, fobia aghi

FUE Zaffiro

Fase di Prelievo + Fase di Innesto

Unità follicolari prelevate singolarmente + Apertura canali bisturi in zaffiro

Tutti, alta densità, cute sensibile, alopecia avanzata

Micro Fue

Fase di Prelievo

Unità follicolari prelevate singolarmente con micromotore

Tutti

DHI

Fase di Prelievo + Fase di Innesto

Unità follicolari prelevate singolarmente + Fase apertura canali e innesto contemporaei

Diradamenti, capelli nativi

Senza Rasatura

Rasatura

Non si rasa la testa

Chi non vuole rasare i capelli

FUT

Fase di Prelievo

Rimozione striscia di cuoio capelluto

Sconsigliata

 

Il trapianto FUE

Cosa è il trapianto FUE? Il trapianto FUE (Follicular Unit Extraction) rientra tra tecniche di trapianto di capelli ed è oggigiorno la più diffusa. Prevede l’estrazione delle unità follicolari una ad una dalla zona donatrice, evitando quindi prelievi di cute e punti di sutura. Utilizza microfori nella zona donatrice da 0,8/1mm di diametro.

Viene considerato come il successore, o l’evoluzione più moderna, del trapianto FUT. Certamente, al momento, è la tecnica di trapianto più richiesta ed utilizzata al mondo.

 

Questa tecnica è ideale per chi ha bisogno di “riempire” ampie zone calve con grande densità magari con l’utilizzo di megasessioni. Chi ha paura degli aghi, invece, o vuole il massimo comfort, può scegliere la Soft FUE.

La procedura di trapianto capelli FUE in breve

 

      • L’intervento inizia sempre con la rasatura della zona. Si disinfettano poi entrambe le aree di trapianto e si applica l’anestesia. L’anestesia permette un intervento completamente indolore;
      • Uno ad uno si prelevano dalla zona donatrice i gruppi di bulbi piliferi, chiamate unità follicolari;
      • Le unità follicolari vengono pulite e conservate al fresco;
      • Lo step successivo è l’apertura dei canali nella zona d’innesto. I canali serviranno ad ospitare i bulbi piliferi prelevati;
      • Completata l’apertura dei canali, si inseriscono le unità follicolari una ad una fino al completamento;

Come vengono prelevate le unità follicolari?

Con l’utilizzo di un micromotore a punta cava viene recisa la zona di cute e grasso sottocutaneo intorno all’unità follicolare (una parte di pelle di meno di 1 mm) e l’unità follicolare viene prelevata, cioè sfilata dalla zona recisa. Ci sarà una parte cilindrica di cute e grasso intorno all’unità follicolare, creando l’habitat perfetto per farla sopravvivere.

Il trapianto Soft FUE (trapianto di capelli senza dolore)

Evoluzione del trapianto FUE, il Soft FUE trova soluzione a problemi di ansia e sensazioni di disagio durante la procedura di trapianto. Grazie alla presenza del nostro anestetista, è possibile somministrare una sedazione in maniera sicura ed efficace. Questo permetterà al paziente di avere un’esperienza di trapianto più confortevole e senza alcun dolore o sensazione fastidiosa.

La Soft FUE è anche l’alleata ideale per persone che soffrono di ansia e fobia dell’ago. Non si tratta di anestesia generale ma di una sedazione cosciente.

Il trapianto capelli Zaffiro

Il trapianto di capelli Zaffiro, invece, è l’evoluzione più avanzata del trapianto FUE. Si segue la stessa procedura di trapianto di capello FUE ma con l’utilizzo di un bisturi in zaffiro. La superficie in zaffiro, più liscia, ha proprietà antibatteriche e riesce a creare un canale più netto e definito. Questo permette meno danni al cuoio capelluto, riducendo la possibilità di controindicazioni.

Il bisturi viene utilizzato per aprire i canali che ospiteranno le unità follicolari.

I benefici del trapianto capelli Zaffiro;

  • Proprietà antibatteriche;
  • Canali più netti e definiti;
  • Meno danni al cuoio capelluto;
  • Possibilità di maggiore densità di trapianto;
  • Ideale per persone con Alopecia Androgenetica avanzata;
  • Risultato più naturale;
  • Minor sanguinamento post trapianto;

Trapianto capelli Micro Fue

Il trapianto capelli Micro Fue è un’altra variante del trapianto FUE, estremamente diffusa tanto da essere quasi di norma. Il termine Micro FUE indica l’utilizzo di motori specializzato per prelevare le unità follicolari dalla zona donatrice. Questi micromotri vengono regolati in base a velocità e direzione di rotazione per garantire un trapianto sicuro e il perfetto stato dei follicoli piliferi prelevati.

I Vantaggi del Trapianto Micro FUE

  • Incisioni nella zona donatrice più piccole
  • Cicatrici post trapianto quasi invisibili
  • Maggiore precisione
  • Minore stress alla zona donatrice
  • Procedura semiautomatica che può scongiurare eventuali errori umani

Il trapianto di capelli con megaseduta

Il trapianto di capelli con megaseduta non è un metodo ti trapianto di capelli. Si tratta di un modo di categorizzare gli interventi di trapianti di capelli che vengono eseguiti in una sola sessione con un elevato numero di unità follicolari. Solitamente un trapianto è da considerarsi una mega seduta quando vengono trapiantate dalle 3000 alle 5000 unità follicolari.

Le sessioni di trapianto di capelli con megaseduta sono adatte alle persone con una calvizie estesa e diffusa o per pazienti che desiderano una densità elevatissima.

La Clinica del Dr. Serkan Aygin sconsiglia di trapiantare più di 5000 unità follicolari in una sola seduta per evitare complicazioni e possibili pericoli.

A chi è adatto il trapianto con tecnica FUE?

Il trapianto di capelli FUE è adatto a te se:

  • Hai zone estese senza capelli da coprire;
  • Non hai solo diradamenti ma zone con assenza di capelli;
  • Hai bisogno di un numero elevato di unità follicolari da trapiantare;
  • Vuole eseguire una megasessione;
  • Hai un budget limitato;

Il trapianto capelli DHI

Il trapianto capelli DHI si riferisce ad una delle tecniche di trapianto di capelli meno invasiva. Nel trapianto DHI, le unità follicolari vengono tenute fuori dal corpo per un periodo limitato perché i passaggi di estrazione delle unità e di inserimento vengono combinati grazie all’utilizzo di una Penna Choi (Penna DHI)

La tecnica di trapianto Choi è più indicata a chi ha una pelle più sensibile o presentano zone con diradamento che richiedono più attenzione ai capelli indigeni.

Riducendo il periodo in cui i capelli sono fuori dal corpo, si ha una maggiore vitalità del bulbo pilifero e riduce la possibilità di irritazioni, bulbi secchi o infezioni.

Ma entriamo nel dettaglio!

La procedura di trapianto DHI

Parliamo della procedura il trapianto DHI. Queste sono le fasi di un trapianto DHI:

  • Una volta terminato il processo di rasatura, disinfezione della zona e anestesia il paziente sarà in posizione prona;
  • Si inizia l’estrazione delle unità follicolari in gruppi solitamente da 1 a 3 bubi piliferi.
  • Una volta raccolti tutti i bulbi, questi vengono inseriti uno ad uno all’interno della penna Choi.
  • con l’utilizzo di una Penna Choi con ago cavo da 0,5 – 1,5mm i bulbi vengono inseriti nel cuoio capelluto tramite tagli netti e microscopici.
  • Per velocizzare la procedura, vengono utilizzate 5-6 Penne Choi, “caricate” di follicoli piliferi da assistenti infermieri.

DHI in parole super semplici: immagina una penna a scatto, una penna qualsiasi che trovi in cartoleria. Ora immagina che vengano inseriti nella punta della penna le unità follicolari e che quando si schiacci il tappo a scatto della penna, la punta esca dalla penna e rilasci le unità follicolari nei canali.

Il trapianto di capelli senza rasatura

Che sia con tecnica FUE o con tecnica DHI, la possibilità di un trapianto di capelli senza rasatura è sempre l’opzione ideale per chi ha piccole aree da coprire e non vuole rasare completamente i capelli.

Ecco alcune informazioni sul trapianto di capelli senza rasatura:

  • viene rasata solo una striscia di capelli nella zona donatrice (nuca);
  • la zona ricevente non viene rasata in nessun modo;
  • richiede una procedura più lunga;
  • è ideale per le donne e per chi non vuole rasare i capelli;
  • è ideale in caso di trapianto di sopracciglia e barba;
  • è ideale per pianificare la direzione dei capelli in caso di capelli molto ricci o con “versi”;
  • i capelli circostanti, con il passare del tempo, “copriranno” la zona rasata dietro, coprendola;
  • può essere più dispendioso;

La procedura non differisce da un normale trapianto di capelli FUE o DHI. Semplicemente i capelli non vengono rasati.

Trapianto DHI o FUE: differenza tra trapianto FUE e DHI

Qualora tu sia in dubbio su quale possa essere la migliore opzione di chirurgia estetica per te se trapianto DHI o FUE, questa tabella può esserti d’aiuto.

Caratteristiche FUE

Caratteristiche DHI

Più unità follicolari trapiantabili in una sola seduta

Trapianto più delicato, soprattutto in presenza di capelli indigeni

FUE Zaffiro permette un taglio più netto e meno sanguinamento

La Penna Choi permette tempi minori di impianto dei bulbi

Non è possibile il trapianto senza rasatura

È possibile il trapianto senza rasatura

Ideale per ampie zone calve

Ideale per zone con diradamento o bassa densità

Adatto a diversi budget

Più costoso

 

In ogni caso, consigliamo sempre di farti guidare nella tua scelta da uno specialista che possa analizzare il tuo caso e consigliarti l’intervento chirurgico più adatto a te.

Il trapianto capelli FUT

Il trapianto capelli FUT (da Follicular Unit Transplantation) è la prima tecnica di trapianto di capelli utilizzata per il trapianto di capelli, già dai primi anni 80. Il trapianto di capelli FUT prevede il prelievo di una striscia di cuoio capelluto nella zona della nuca. Da questo prelievo di cute vengono estratte unità follicolari (più di un follicolo pilifero insieme) che verranno inseriti nelle zone calve nella seconda parte del trapianto.

Oggigiorno il trapianto di capelli FUT non è più utilizzato di frequente a causa dell’invasività e dell’alto numero di effetti collaterali.

La procedura di trapianto FUT

  • Si inizia l’intervento con la rasatura. Si disinfetta la zona e si applica l’anestesia. L’anestesia permetterà un intervento indolore;
  • Si incide la zona dell’epiderma e del derma, fino ad arrivare al grasso sottocutaneo, stando attenti alla direzione dei bulbi piliferi, per non rovinarli o tagliarli;
  • Mentre il medico utilizza punti di sutura per chiudere l’area di prelievo, gli assistenti iniziano a separare i bulbi piliferi;
  • Successivamente si aprono dei canali nella zona ricevente per creare lo spazio per i bulbi piliferi che verranno inseriti;
  • Alla fine dell’apertura dei canali, i bulbi piliferi verranno inseriti uno ad uno fino al completamento;

Perché il trapianto FUT è sconsigliato?

Il trapianto di capelli FUT è sconsigliato a causa delle innumerevoli controindicazioni e possibili effetti collaterali della procedura. Inoltre, viene sconsigliato perché lascia una cicatrice antiestetica e difficile da coprire o nascondere perfettamente. (parleremo di effetti collaterali del trapianto di capelli nel prossimo capitolo)

Esistono ancora alcune cliniche in alcuni Paesi che eseguono questo tipo di autotrapianto di capelli. Noi non riteniamo sia una buona idea considerate le moderne tecniche quindi non eseguiamo trapianti di capelli con tecnica FUT.

Metodi come il trapianto FUE o DHI sono molto meno invasivi, sono tecniche moderne e portano meno possibili effetti collaterali.

Come scegliere tra i tipi di trapianto di capelli?

Il momento della scelta in un trapianto di capelli è sempre un momento di incertezza. Il passo di intraprendere una chirurgia della calvizie è importante per migliaia di persone. Richiede una conoscenza delle varie tecniche di trapianto di capelli, della situazione del paziente e dei risultati che si vogliono ottenere.

Come scegliere tra le tecniche di trapianto di capelli?

  • Analizza la tua situazione attuale: come hai i capelli? Ci sono diradamenti? Zone con assenza di capelli?
  • Pensa ai tuoi obiettivi: cosa vuoi ottenere da un trapianto di capelli? Cosa ti piacerebbe vedere quando ti guardi allo specchio?
  • Parla con il tuo medico: il passo più importante. Solo un medico potrà analizzare a fondo la tua situazione e comprendere qual è la tua situazione, cosa è possibile ottenere e qual è la tecnica di trapianto più adatta a te. Lasciati guidare dalla conoscenza del dottore che ti segue.

Bene, sei arrivato alla fine di questo capitolo. Forse un po’ complicato e con tante informazioni ma siamo certi ti sia stato d’aiuto. Prossima tappa: le problematiche legate al trapianto di capelli.

 

 

Sei ancora in dubbio su qualcosa? Nessun problema, contattaci!

[1] Gupta AK, Bruce A, Trivellini R, et al. Innovations hair restoration surgeons have made to adapt to the challenges of follicular unit excision. J Cosmet Dermatol. 2020;19(8):1883-1891. doi:10.1111/jocd.13506

[2] Park JH, You SH, Kim NR, Ho YH. Long hair follicular unit excision: personal experience. Int J Dermatol. 2021;60(10):1288-1295. doi:10.1111/ijd.15648

[3] Noori A, Rabiee M, Mehrabani D, Namazi MR. Head and Neck Restoration in Scar Alopecia: Hair Transplantation in Scalp, Eyebrows, Beard and Mustache. World J Plast Surg. 2021;10(3):90-98. doi:10.29252/wjps.10.3.90

[4] Khanna M. Hair Transplant with Strip Harvest: Indications, Contraindications, and Technique. Indian J Plast Surg. 2021;54(4):451-455. Published 2021 Dec 31. doi:10.1055/s-0041-1741523

[5] Sethi P, Bansal A. Direct hair transplantation: a modified follicular unit extraction technique. J Cutan Aesthet Surg. 2013;6(2):100-105. doi:10.4103/0974-2077.112672

Yorum bırakın

E-posta hesabınız yayımlanmayacak. Gerekli alanlar * ile işaretlenmişlerdir